Perle Musicali di Solidarietà: la Val d'Alpone per i terremotati

Dopo l'evento del 18 marzo a Montecchia di Crosara in favore dei progetti per le popolazioni terremotate, abbiamo ricevuto e con piacere pubblichiamo un resoconto dei rappresentanti dei centri di Ascolto e caritas parrocchiali della Valle. Il denaro raccolto andrà a sostenere il territorio di Spoleto/Norcia, diocesi gemellata con la Delegazione delle Caritas del Nord-Est.

Ecco la lettera.

Montecchia di Crosara 03/04/2017
Cronistoria di un evento "Perle Musicali di Solidarietà

Il 2016 è stato un anno terribile per le popolazioni del Centro Italia colpite da ripetuti eventi sismici che hanno messo in ginocchio i loro sogni, progetti e speranze. Fin dalle prime notizie che giungevano attraverso le televisioni e giornali si è capito la gravità delle condizioni di vita in cui quelle persone si sono venute a trovare. Il tutto è accaduto in un arco di tempo così breve nei suoi effetti distruttivi immediati e poi continuato per lunghe settimane nel completarli, da togliere ogni capacità di reazione delle popolazioni. Ci ricordiamo che in quel periodo, nei nostri incontri a livello di Caritas Parrocchiali, ci siamo ripetutamente chiesti quale iniziative si potevano mettere in campo per testimoniare la nostra vicinanza e il nostro sostegno a quelle popolazioni. Si è partiti pensando ad iniziative da attivare nelle singole parrocchie, in collaborazione con altre realtà del volontariato locale, ma ben presto si è fatta avanti, ed è stata da tutti condivisa, l'idea di mettersi insieme come Caritas parrocchiali della Val d'Alpone per realizzare un progetto comune, avendo in mente il raggiungimento di altri obiettivi oltre a quello prioritario di aiutare le popolazioni del Centro Italia. Sono stati quindi programmati gli incontri a livello vicariale iniziati nel mese di Ottobre 2016. Oltre alle Caritas parrocchiali di Montecchia, Roncà/Terrossa, dell'Unità Pastorale dell'Alpone hanno partecipato agli incontri rappresentanti della Caritas Parrocchiale di Monteforte d'Alpone e dell'unità pastorale della Lessinia Orientale facenti capo alla Diocesi di Verona e il Centro Aiuto Vita di San Giovanni Ilarione. Durante gli incontri la nostra riflessione si è sviluppata attorno a diverse tematiche:

1) Pur appartenendo a singole Caritas Parrocchiali, a specifici gruppi di volontariato e a Diocesi diverse, essendo la nostra valle una "cerniera" tra le due Diocesi di Verona e Vicenza, si ha la chiara consapevolezza di appartenere ad un territorio unitario per cultura, tradizioni e ultimamente anche per problematiche sociali. Questa unitarietà di problematiche e bisogni viene regolarmente registrata nei diversi Centri di Ascolto Caritas ed è provata dal fatto che alcuni casi complessi, del recente passato, sono stati affrontati in collaborazione tra Caritas parrocchiali con il coinvolgimento del Centro Aiuto Vita di San Giovanni Ilarione.

2) L'insieme di queste esperienze ci ha fatto riconoscere la necessità di un confronto allargato oltre i confini della Parrocchia di appartenenza. In particolare è emersa l'esigenza di approfondire la reciproca conoscenza che rappresenta sempre il punto di partenza di qualsiasi relazione. Alcuni volontari hanno avuto l'opportunità di incontrarsi per la prima volta, considerati i nuovi arrivi nei diversi gruppi; in tutti i partecipanti si è manifestata la volontà di ritrovarsi periodicamente per momenti formativi, per uno scambio di esperienze e di valutazioni sull'operato dei singoli gruppi parrocchiali;

3) Durante gli incontri è emersa una proposta relativa all'organizzazione di un evento, da tenersi nei primi mesi del 2017, finalizzato alla raccolta fondi per le persone colpite dal terremoto. L'idea originaria per incontrarci è stata questa, ma poi si è alzato lo sguardo oltre a questo obiettivo.
Dal mese di Ottobre 2016 sono seguiti incontri con cadenza mensile in cui ogni partecipante si è dato un compito. Sono state informati tutti i parroci di Vallata, le due Caritas Diocesane di Vicenza e Verona, sono state valutate collegialmente le varie proposte, è stata condivisa la stesura del materiale informativo che si andava producendo, sono state informate le Amministrazioni Comunali di Vallata, sono stati coinvolti altri gruppi di volontariato presenti nel territorio. Gli incontri si sono tenuti a Montecchia di Crosara, sede del vicariato, e tutti sono stati preceduti da momenti di preghiera comunitaria, da una riflessione su alcuni temi di dottrina sociale della chiesa, sulla carità cristiana e sul concetto di reciprocità.

L'evento musicale si è svolto il 18 Marzo presso la sala convegni di Montecchia di Crosara, ha visto la partecipazione dei due direttori delle Caritas Diocesane di Verona e Vicenza, dei Sindaci dei Comuni della Vallata e di un pubblico che ha risposto all'appello con grande generosità. Il ricavato della serata musicale è stato di euro Millecinquecentottantacinque a cui si è aggiunto un contributo di 1000 euro del "comitato festeggiamenti di Via Pergola". L'intero ricavato sarà devoluto alle Caritas del Triveneto per il sostegno di progetti a favore delle persone colpite dal sisma nelle diocesi di Spoleto e Norcia.

La realizzazione dell'evento è stata possibile grazie alla disponibilità del pianista Giovanni Bertolazzi, un giovane talento musicale di 19 anni, e della sua famiglia che si è incaricata di alcuni aspetti organizzativi.

Questa esperienza ci ha confermato che lavorare insieme, condividendo obiettivi comuni, è il modo migliore per mettersi al servizio degli altri e per capire insieme sia il "cosa bisogna fare", sia il "come dovrebbe essere fatto".

La volontà espressa da tutti i partecipanti agli incontri preparatori dell'evento musicale è stata quella di continuare a trovarsi periodicamente per momenti formativi, di confronto e per valutare quale ruolo potranno assumere le Caritas parrocchiali della vallata d'Alpone nell'affrontare alcune criticità del momento storico attuale, in costante collegamento con le Caritas Diocesane, con le Istituzioni locali e con il Volontariato presente nel territorio. Siamo convinti che la fruizione dei diritti fondamentali e la salvaguardia della dignità della persona e della collettività passino attraverso "il lavoro di rete" e quindi nella creazioni di ponti che uniscano e non di barriere o muri che dividano.

I Coordinarori Caritas Della Val d'Alpone

Caritas Diocesana Veronese - L.ge Matteotti, 8 - 37126 - Verona (VR) - Tel. 045 8300677 - Fax. 045 8302787 - email Contatti